Napoli Sotterranea Orari

Napoli Sotterranea – Orari | Visite guidate | Tour | Escursioni

La visita alla Napoli sotterranea è un’ esperienza unica nel genere e sicuramente irripetibile.
L’escursione ha inizio nel centro antico di Napoli, dove la storia della città ha avuto inizio, da Piazza San Gaetano dove in epoca greca era collocata l’agorà e in epoca romana il foro. Attraverso un percorso sotterraneo vi narreremo la storia della città, partendo dalle prime trasformazioni della morfologia del territorio, avvenute ad opera dei Greci a partire dal 470 a.C, fino a giungere ai nostri tempi. Tali trasformazioni sono realmente visibili all’interno del nostro percorso proprio perché le cavità che avrete la possibilità di visitare sono state scavate dagli stessi greci.

Gli orari delle visite non variano durante l’anno.

Siamo aperti tutti i giorni, tutto l’anno e rispettiamo i seguenti orari:

Dal lunedì alla domenica le escursioni partono alle ore: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00

Raduno in Piazza San Gaetano n. 68, accanto alla Basilica di San Paolo Maggiore
Le escursioni durano circa 2 ore

Per gruppi organizzati, scuole pubbliche e private, è possibile effettuare escursioni anche in orari diversi da quelli indicati

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all’Associazione Culturale Napoli Sotterranea:
Tel. 081 296944
Cell. 333 5849479 / 334 3662841 / 349 1046436 / 340 4606045 / 392 1733828
e-mail: info@napolisotterranea.org

Da sempre garantiamo escursioni guidate tutto l’anno, anche in agosto, senza alcun giorno di chiusura.

Quest’anno straordinariamente nel mese di Agosto prolunghiamo gli orari delle escursioni, fissando l’ultima escursione alle ore 19.00, mentre il giovedì oltre all’escursione serale delle 21.00 (che è l’unica escursione che richiede la prenotazione) verranno organizzate le escursioni anche alle ore 19.00 e alle ore 20.00

Agosto 2015 – Apertura straordinaria

Orari Visite

1 Agosto 2015 Sabato: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

2 Agosto 2015 Domenica: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

3 Agosto 2015 Lunedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

4 Agosto 2015 Martedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

5 Agosto 2015 Mercoledì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

6 Agosto 2015 Giovedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00

7 Agosto 2015 Venerdì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

8 Agosto 2015 Sabato: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

9 Agosto 2015 Domenica: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

10 Agosto 2015 Lunedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

11 Agosto 2015 Martedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

12 Agosto 2015 Mercoledì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

13 Agosto 2015 Giovedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00

14 Agosto 2015 Venerdì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

15 Agosto 2015 Sabato: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

16 Agosto 2015 Domenica: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

17 Agosto 2015 Lunedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

18 Agosto 2015 Martedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

19 Agosto 2015 Mercoledì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

20 Agosto 2015 Giovedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00

21 Agosto 2015 Venerdì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

22 Agosto 2015 Sabato: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

23 Agosto 2015 Domenica: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

24 Agosto 2015 Lunedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

25 Agosto 2015 Martedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

26 Agosto 2015 Mercoledì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

27 Agosto 2015 Giovedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00

28 Agosto 2015 Venerdì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

29 Agosto 2015 Sabato: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

30 Agosto 2015 Domenica: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

31 Agosto 2015 Lunedì: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 13.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 – 19.00

Napoli Sotterranea: mostra di arte contemporanea
Napoli Sotterranea: mostra di arte contemporanea

Napoli Sotterranea: una mostra di arte contemporanea nel ventre di Napoli

Esiste un mondo intero che si sviluppa sotto i nostri i piedi, che si snoda per chilometri in ampie e profonde caverne o in stretti cunicoli. Cosa rappresenta questo mondo nella realtà, e cosa ha rappresentato e rappresenta nell’immaginario collettivo, da sempre stimolato da richiami mitologici?
Da questi interrogativi prende forma la mostra Kore di Antonella Cinelli. Essa inaugura un ciclo espositivo, che coinvolgerà anche gli spazi della Napoli Sotterranea, con l’intento di mostrare il sottosuolo attraverso la conoscenza dei personaggi mitologici che l’hanno abitato.
Persefone, la Kore per eccellenza, rappresenta il personaggio che ha ispirato il lavoro della Cinelli.
L’ingresso allo spazio espositivo Co.r.e. Gallery è gratuito.
In occasione della mostra, Napoli Sotterranea ospiterà due opere di grandi dimensioni all’interno del circuito archeologico. La mostra sarà visitabile fino al 30 settembre 2015
Per info è possibile chiamare ai seguenti numeri 334.3662841 / 081.296944
o scrivere ad info@napolisotterranea.org
Vi aspettiamo!

Lo Speciale del Tg5 condotto dal giornalista Alfredo Vaccarella ha realizzato un servizio dedicato al sottosuolo di Napoli effettuando riprese nelle cavità di Napoli Sotterranea.
Lo Speciale del Tg5 condotto dal giornalista Alfredo Vaccarella ha realizzato un servizio dedicato al sottosuolo di Napoli effettuando riprese nelle cavità di Napoli Sotterranea.

Una troupe del Tg5 al seguito del giornalista Alfredo Vaccarella ha realizzato un servizio dedicato al sottosuolo di Napoli effettuando riprese nella Napoli Sotterranea.
La visita è stata condotta dal Presidente dell’associazione Napoli Sotterranea, il Dott. Enzo Albertini che ha illustrato questo straordinario percorso sotterraneo.
Per rivedere la puntata clicca qui.

La rivista Focus dedica un articolo a Napoli Sotterranea
La rivista Focus dedica un articolo a Napoli Sotterranea

Si tratta certamente di uno degli articoli piu’ completi che siano mai stati scritti sulla Napoli Sotterranea.
Oltre a numerose immagini, ritroviamo anche una “Mappa nella mappa”, una piantina del centro storico di Napoli che mostra in blu una parte della fitta rate dei cunicoli, sotto la citta’. Ritroviamo anche un’ interessante disegno che mostra com’era il foro Romano. Nato sulla citta’ greca, il complesso romano si trova sotto il centro cittadino attuale.
L’articolo e’ a cura di Franco Capone.
Focus: Napoli Sotterranea PDF
Per leggere l’articolo clicca qui.

National Geografic, la rivista internazionale di divulgazione scientifica, nel numero di dicembre 2006  dedica un intero articolo a Napoli Sotterranea.
National Geografic, la rivista internazionale di divulgazione scientifica, nel numero di dicembre 2006 dedica un intero articolo a Napoli Sotterranea.

A parlare di Napoli Sotterranea sono anche alcune testate internazionali. “National Geographic” nel numero di dicembre dedica a Napoli un servizio dal titolo “Nel Ventre di Napoli. Viaggio alla scoperta della città di sotto” a firma di Mimmo Carratelli. L’articolo è uno spaccato dei magici ed affascinanti luoghi sotterranei della Napoli Sotterranea che sono meta di richiamo per i turisti.
Sotto la città fondata dai Greci all’ombra del Vesuvio se ne nasconde un’altra: un immenso labirinto di cunicoli, cave di tufo, catacombe e cimiteri.
Un mondo sotterraneo che racconta 4000 anni di storia.
Articolo a cura di Mimmo Carratelli e fotografie di Emiliano Mancuso.
Visita il sito di National Geographic.
Per guardare il video clicca qui.

Speciale Tg1 presenta una puntata dedicata a Napoli Sotterranea e al Teatro Romano.
Speciale Tg1 presenta una puntata dedicata a Napoli Sotterranea e al Teatro Romano.

La Napoli Sotterranea. Partenope nascosta, i sotterranei di Napoli. E’ questo il titolo dello Speciale del Tg1 che Italia World, l’approfondimento settimanale di Raitalia condotto dal direttore Piero Badaloni, propone ai propri telespettatori. Preceduto da una presentazione in studio che vede ospite di Piero Badaloni Daniele Valentini che con Fabrizio Ardito ne sono gli autori, il reportage va alla scoperta della Napoli nascosta: quella del sottosuolo, frequentata e abitata per secoli.
Per rivedere la puntata clicca qui.
Oppure guarda la puntata su Rai International.

Il cantante Enrico Ruggeri gira una puntata del programma che conduce su «Italia 1»: dai cunicoli dei percorsi nel sottosuolo della Napoli Sotterranea agli ipogei greci, dalla Chiesa di Purgatorio ad Arco fino al cimitero delle Fontanelle.
Il cantante Enrico Ruggeri gira una puntata del programma che conduce su «Italia 1»: dai cunicoli dei percorsi nel sottosuolo della Napoli Sotterranea agli ipogei greci, dalla Chiesa di Purgatorio ad Arco fino al cimitero delle Fontanelle.

Durante la seconda edizione del programma Mistero, che va in onda su Italia Uno, Enrico Ruggeri presenta una Napoli diversa.
Tra cubicoli, cisterne, frammenti di un Teatro Romano nascosto sotto un letto, il presentatore accompagnato dal geologo Enzo Albertini, mostrera’ 2400 anni di storia: la Napoli Sotterranea.
Visita il portale di Mistero.
Per rivedere la puntata clicca qui.
Oppure leggi la recensione del Corriere del Mezzogiorno qui.

"Eccellenze Nazionali" RTL 102.5 presenta NAPOLI SOTTERRANEA
Eccellenze Nazionali” è un palcoscenico offerto da RTL 102.5 ai luoghi piu’ belli e visitati d’Italia.
Nel cuore del centro storico di Napoli, a Piazza San Gaetano si apre una porta su un mondo sotterraneo. E’ la ‘Napoli Sotterranea‘.
I primi manufatti di scavi sotterranei risalgono a circa 5000 anni fa, quasi alla fine dell’era preistorica.
Successivamente i Greci prelevarono grosse quantità di tufo per la creazione di mura e templi e scavarono numerosi ambienti per creare una serie di ipogei funerari. Continuarono i Romani che costruirono in epoca augustea un grandioso acquedotto e gallerie viarie. Agli inizi del 1900 si cessò di scavare nel sottosuolo per l’approvvigionamento idrico, abbandonando così una rete di cunicoli e cisterne di oltre 2 milioni di mq. che attraversava, in lungo ed in largo, la città.”
Per ascoltare la puntata clicca qui.
Oppure clicca qui.

Rai Radio3 présenta NAPOLI SOTTERRANEA
Ogni epoca, dalla fondazione della Neapolis alle bombe della seconda guerra mondiale, ha lasciato traccia sulle mura di tufo giallo, pietra con cui la città è costruita.
A quaranta metri di profondità sotto le vocianti e caratteristiche vie del centro storico di Napoli, si trova un mondo a parte, per molto ancora inesplorato, isolato nella sua quiete millenaria eppure strettamente collegato con la città.E’ il grembo di Napoli, da cui essa stessa è nata. Visitarlo significa compiere un viaggio nel tempo lungo duemila e quattrocento anni.
Monica D’onofrio ha raccolto i racconti attraverso la Napoli Sotterranea accompagnata dal Responsabile di Napoli Sotterranea, il Dott. Vincenzo Albertini.
Per ascoltare la puntata clicca qui.
Oppure qui.